domenica 12 marzo 2017

Ospiti: Moz

Come promesso l'altro giorno ecco il post di Mikimoz.
Buona lettura.

LE 7 SERIE TV PREFERITE DA MIKIMOZ

Di tv ne ho vista, ne vedo e ne vedrò tanta.
Le serie tv, oggi così di moda tanto che hanno sostituito quasi i film per importanza, erano il mio pane quotidiano sin da bambino.
Queste sono quelle più importanti della mia vita, e vi spiego il perché (e perché sono, comunque, importanti a prescindere per la televisione).


STRANGER THINGS
Nostalgia anni ’80: un gruppo di ragazzini nerd alle prese con un essere da nascondere in cantina. Non è ET, perché l’essere in questione è una loro coetanea. Non è IT, non è Stand by me, non è i Goonies ma tutto questo e molto altro. La serie più geniale del 2016.
E’ importante per me perché: non vedevo un telefilm così da secoli, e poi amo gli anni ’80.
E’ importante perché: ha dato l’avvio su grande scala, praticamente, a Netflix anche in Italia.

POWER RANGERS
Li aspettiamo al cinema con un remake, ma le prime stagioni sono state folgoranti: un vero e proprio fenomeno di costume, certamente kitsch. Mixare scene con attori americani e sequenze originali giapponesi in costume fece il successo della Saban.
E’ importante per me perché: rappresenta un puro divertimento quotidiano.
E’ importante perché: ha creato un genere partendo da un ibrido, diventando cult.

TWIN PEAKS
E’, senza alcun dubbio, LA serie televisiva. Dopo ventisei anni attendiamo il gran finale ma una storia così non si era mai vista: il cadavere di Laura Palmer viene rinvenuto sulla riva di un lago. L’agente Cooper arriva in città per indagare, trovandosi invischiato in un caso che sfocia nel surreale.
E’ importante per me perché: mi folgorò, letteralmente. Tuttora non trovo nulla con la stessa potenza.
E’ importante perché: giocando tra soap, mystery, drama, horror e commedia, è la prima serie di un regista cinematografico.

DISTRETTO DI POLIZIA
Per anni salutata come unico prodotto di qualità della televisione italiana del nuovo millennio, Distretto conta ben undici stagioni (non tutte brillanti) e uno spin-off ora in corso.
Un normale commissariato di periferia si ritrova coinvolto in questioni di mafia. Da allora, ogni stagione ha contrapposto un grande villain e un grande tema al gruppo di poliziotti.
E’ importante per me perché: ci sono cresciuto, letteralmente. E non ne ho perso nemmeno un episodio.
E’ importante perché: attori cinematografici o di teatro, scrittura mimetica per i personaggi, linguaggio moderno e un format poi ricopiato ovunque. Molta quotidianità e una linea rossa orizzontale sono il punto di forza.


MALCOLM IN THE MIDDLE
La famiglia di Malcolm è la famiglia di tutti. Solo che i normali tic del quotidiano qui vengono leggermente ingranditi per divenire tema di ogni episodio, senza però essere snaturati.
Comico per davvero, peccato (o per fortuna?) sono solo sette stagioni, tutte al massimo della forma.
E’ importante per me perché: non amo le sit-com, ma la comicità di Malcolm era ciò che attendevo da tempo, sin dalle prime delusioni con certe stagioni simpsoniane.
E’ importante perché: ha riscritto il genere family, senza risate registrate, senza tanti teatri di posa. Sulla stessa scia il bellissimo The Goldbergs.

THE SHIELD
Quando lessi dell’inizio di questo poliziesco non mi sembrava vero: una serie dura, con poliziotti spesso corrotti. The Shield è il racconto cupo su Vic Mackey, detective in un difficile sobborgo di Los Angeles dove i crimini sono molti e le tentazioni anche di più.
E’ importante per me perché: avevo abbandonato le serie crime americane, ma questa mi ha rapito totalmente.
E’ importante perché: nuovi linguaggi, o forse dettagli narrativi ripresi da vecchie serie, ne fanno un qualcosa di unico e nervoso, che è fiction nonostante la storia raccontata.

ROMANZO CRIMINALE – LA SERIE
La storia del Libanese, del Dandi e del Freddo la conoscete tutti, anche perché in parte è storia d’Italia prima che della televisione italica. Il mito (romanzato) della Banda della Magliana in una serie che stupì la critica e anche me.
E’ importante per me perché: quando pensavo che le serie italiane fossero in un momento di stanca, è arrivata questa fiction.
E’ importante perché: senza, non ci sarebbe neppure Gomorra.

33 commenti:

  1. Ciao Rabb-it

    Oddio, Miki! Non ne ho vista una di quelle che citi.
    NCIS castle ed elementary ma non sempre. Dopo un po' mi stufo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahha, come scritto sotto, anche io tendo a stufarmi, specie se la serie si ingarbuglia.

      Di quelle che tu citi, ho visto un paio di stagioni di Elementary. Non male.

      Elimina
    2. Ensìaies pure io la vedo ogni tanto :D
      Diciamo che ci vuole pazienza, però spesso per me è anche un appuntamento fisso...^^

      Moz-

      Elimina
    3. Oh.
      :-P NCIS iniziò dopo una puntata doppia di JAG,(Regina di ghiaccio e Complicazioni) il telefilm a cui devo il mio nickname, e data la fissa per Mark Harmon... non potrei non seguirlo.
      Ma sì... a volte stufa. ;-)

      (Non Mark Harmon, lui mai)

      Elimina
  2. Grande Moz,
    di queste sette serie ho visto solo...i Power Rangers. Hai fatto bene a inserirli, perché per quelli della nostra età sono stati veramente un mito.

    Comunque lo ammetto, di serie ne ho visto tante, ma non sono uno spettatore paziente. Poi più la serie si ingarbuglia, più perdo interesse per essa :D.

    Nella tua classifica mi hanno stupito le assenze: Games of Thrones, Breaking Bad, The Walking Dead, che sono riconosciuti come serie eccezionali.

    Devo dire che Walking Dead meriterebbe un approfondimento: da patito di horror e in particolare di zombie film, ritengo Walking Dead un pessimo esempio di prodotto del genere. Fatta eccezione per la prima puntata, un capolavoro assoluto. Ma va beh, come dico sempre, Walking Dead è lo zombie mainstream.

    Ops, sto divagando come sempre.

    Sai che di queste sette serie volo a recuperare Stranger Things? Mi hai incuriosito.

    Ciao grande!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Rik, sai una cosa? Odio gli zombie e i vampiri XD
      Tutto qui XD
      Breaking Bad grande serie, davvero, ma non rientra nelle mie sette preferite: queste sono quelle serie tv che se danno in tv me le rivedo anche se le so a memoria, diciamo^^

      Moz-

      Elimina
    2. Giusto una lista.
      Un po' come ho fatto io con telefilmite... se dovevo segnalare tutte quelle viste anche solo di striscio... sarei vicina al centinaio, tengo una certà età e mi ricordo pure le repliche della Freccia nera. ^_^

      Però ora che ci penso quella mica la ho messa in telefilmite; va bene è ora che aggiorno quel post con l'antiquariato. (Che la Goggi mi perdoni!)

      Elimina
    3. Uh ma è paleotelevisione XD

      Moz-

      Elimina
    4. Dici che più che antiquariato siamo all'archeologia?
      ;-)

      Elimina
  3. Salve. :)
    Indubbiamente sono rimasto molto indietro in fatto di serie Tv, dato che della top seven ho visto soltanto "Twin Peaks" e di nome conosco "Power Rangers" e "Distretto di polizia".
    Concordo sulla svolta data da Twin Peaks al modo di fare serie Tv, introducendo elementi credo fino a quel momento relegati al cinema, o comunque non con quella capacità di essere "evento".
    Power Rangers non li ho mai seguiti perché mi sapevano di "arrivati tardi" rispetto a produzioni tipo Megaloman, né ho mai ben capito il target cui si rivolgevano.
    Distretto di polizia semplicemente mai capitato di vedere, forse perché giunto in quegli anni dove le storie poliziesche made in Italy erano un po' inflazionate... E dire che in qualche stagione c'era Francesca Inaudi, che mi piace molto, anche professionalmente! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Twin Peaks: aspettiamo la terza stagione per vedere come stravolgerà la tv stavolta :)

      Power Rangers: sono proprio le serie tipo Megaloman, in Giappone in onda da secoli. Gli americani hanno comprato quelle serie, tolto i poco appetibili attori cinesoidi, e ci han messo i più attraenti giovani americani^^

      Distretto: la Inaudi c'è stata per tutta la sesta e settima stagione, e da guest nell'ottava.
      In realtà Distretto ha aperto (o quasi: La Squadra di Raitre lo ha preceduto di qualche mese) il filone poliziesco italiano della nuova generazione (da cui poi i vari Ris e via dicendo)^^

      Moz-

      Elimina
    2. Forse proprio l'utilizzo di attori americani anziché giapponesi mi ha poco attratto dei Power Rangers... Te li immagini gli attori di Beverly Hills 90210 che si trasformano? Ecco...! :D

      Non vorrei dire una castroneria, ma forse prima di Distretto c'è stato Lui&Lei, con Enrico Mutti, Vittoria Belvedere e Karin Proja. E quella sì che l'ho seguita e apprezzata per bene (con sequenze d'azione ben dosate e ben girate), e la recupererei volentieri se fosse possibile!

      Elimina
    3. Sì, infatti ho parlato di "nuova generazione" ossia quello dal 2000 in poi :)
      Lui&Lei lo seguivo anche io, era carino, decisamente.
      Forse su qualche canale Rai satellitare lo fanno ancora^^

      Moz-

      Elimina
  4. Tre su 7 le ho viste e so di cosa parlano 😃. Incredibile. L'unica che ho seguito senza perdermi un episodio è Twin Peaks. Ipnotico, grandioso 😎
    Poi Distretto di Polizia per gran parte, e solo qualche episodio di Shield.
    Ciao Miki e Rabb-it.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quindi, Marina, anche tu attendi il 21 maggio 2017, immagino *__*

      Moz-

      Elimina
    2. Oh... le stesse tre che ho intravisto io.
      (Anche se di nome le conoscevo tutte)

      Elimina
  5. su 7 di 5 ero certa avrebbe parlato...
    ma io e Mozzino abbiamo un feeling speciale

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ehehe, addirittura fai le statistiche (anche se al contrario... XD)
      Kiss^^

      Moz-

      Elimina
  6. Ottime scelte, dai.
    Stranger Things l'ho adorata anch'io.
    Attualmente ne seguo poche giusto Riverdale, Game Of Thrones, The Walking Dead e The Goldbergs, ma una lista delle mie preferite non la farei, troppi scheletri nell'armadio. :-P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. The Goldbergs stupenda, voglio SUBITO i dvd.
      Riverdale la attendo con pazienza...

      Moz-

      Elimina
    2. Scheletri nell'armadio?
      Tipo i guilty pleasure che ci si vergogna a dire che averli seguiti?
      ^_^


      Elimina
    3. Ahaha, io non mi sono spaventato a citare i Power Rangers però :p

      Moz-

      Elimina
    4. No, è che non potrei non citare obbligatoriamente roba che oggi molti definiscono trash come Beverly Hills 90210, Streghe ( almeno le prime due stagioni dove avevo una cotta paurosa per Piper ) o Dawson's Creek.

      Elimina
    5. Beverli Hills è uno stracult^^

      Moz-

      Elimina
  7. Con Miki un bel tuffo nel passato è sempre assicurato. Ricordo i pomeriggi a guardare i Power Rangers e lottare a scuola per ottenere la parte di quella rosa quando ci si giocava! Che dire poi di Distretto? Ci sono cresciuta e concordo sui punti di forza, adoravo i villain di ogni stagione in particolare Vito Tonnara e la Monti. In qualche modo mi ha fatta crescere perché è stato uno dei primi telefilm "impegnati" che io abbia mai visto.
    Per quanto riguarda Stranger Things è da mesi che mi riprometto di guardarlo ma non ho mai tempo. Spero di recuperarlo al più presto perché sembra davvero interessante!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Sophia :)
      Che dirti: ti consiglio gli otto episodi di Stranger Things, specie perché a ottobre arriva la nuova serie.
      I Power Rangers nel cuore, così come Kimberly di cui ero follemente innamorato (mi piace ancora, l'attrice XD)

      Distretto... una serie di grandissima qualità (che man mano è scesa un po'), ha saputo farci appassionare davvero^^

      Moz-

      Elimina
  8. Ciao Moz,posso dire che "Romanzo criminale" lo ho guardato con interesse,un ottima storia,ben recitata e con i personaggi per riusciti.Di, "Distretto di polizia" ha visto poche puntate e non lo giudico e gli altri titoli non gli ho mai visti.
    Un caro saluto,fulvio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Romanzo Criminale è per me il telefilm meglio realizzato in Italia, tuttora.
      Non vedo l'ora di vedere Suburra... :)

      Moz-

      Elimina
  9. Salve, piacere di conoscere Rabb-it :)
    Ciao Moz, sono d'accordo con te per le prime due, delle altre ho visto solo qualcosina, tranne come sai Twin Peaks ma anche The Shield, mai cominciate, comunque bella lista ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh, caro Piter, è ora che TP lo cominci, che tra due mesi non si parlerà d'altro :D

      Moz-

      Elimina
  10. Le uniche su cui avevo qualche dubbio era Power Ranges, e non sapevo di The Shield, o per lo meno non la ricordo :D
    Ciao a tutti e due!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eheh, pensa che non vedo l'ora di andare al cinema per il film dei Rangers :)

      Moz-

      Elimina
  11. Le ho viste quasi tutte e non posso che elogiare le tue scelte. L'unica che mi manca è The Shield. In effetti non sei l'unico che ho sentito parlarne bene, quindi dovrò recuperarla assolutamente.

    -Marco

    RispondiElimina

Se non vedete subito il commento pubblicato portate pazienza, se state commentando un post di qualche giorno fa è solo in moderazione.
Quando lo vedo lo autorizzo... forse. ^_^